Mese: aprile 2017

Populismo-300x225

Sul Populismo-Proposta di seminario

della REDAZIONE EURONOMADE (in Euronomade.info,aprile 2017) Populismo è parola usata, o abusata, per descrivere un insieme assai eterogeneo di fenomeni politici. Per i media mainstream sono populisti alla stessa maniera Donald Trump e Pablo Iglesias, Marine Le Pen e Beppe Grillo. In modo generico, dunque, populisti sono coloro che criticano aspramente la casta (ovvero i partiti politici),

Trumpcrazy-640x300

Populismo e contro-populismo nello specchio americano

di ETIENNE BALIBAR (in Tysm.org,aprile 2017) Negli Stati Uniti, dopo l’elezione di Trump, i miei amici e i miei studenti avevano sempre la stessa domanda sulle labbra: chi è il prossimo? Crede che Le Pen vincerà le elezioni francesi? Sullo sfondo della rovina delle politiche redistributive cancellate dal neoliberalismo, gli scenari evocati richiamavano alternativamente una

oui la france

Le Pen al ballottaggio: non chiamiamoli populisti

di VR (in Dinamopress.it,aprile 2017) Alcune riflessioni sull’affermazione alle elezioni presidenziali francesi di Marine Le Pen e del Front National. Parigi, prima #NuitDesBarricades Tutto come previsto ma senza ‘normalizzazione’ Niente di inaspettato: il risultato è in linea con le ultime amministrative, i numeri sono in linea con quanto si paventava, nessuna sorpresa. Il Front National

movimento-1977

L’assalto al cielo

di Franco Berardi Bifo (in Effimera.org,aprile 2017) Brevi note intorno al film di Francesco Munzi Assalto al cielo Per tanto tempo abbiamo ripetuto che non c’era un film che rendesse conto della storia del decennio italiano ’68/’77.  Non è più così, a mio parere. Badate, io non sono fidato quando dò dei consigli in fatto di

#io non lavoro gratis

La violenza del lavoro gratuito

di DAVIDE GALLO LASSERE (in Commonware.org,aprile 2017) Davide Gallo Lassere recensisce “Salari rubati” (a cura di F. Coin) Il lavoro gratuito è diffuso in ogni società classista. In quanto tale, il lavoro gratuito è diffuso nelle società capitaliste. Da Marx in qua, abbiamo appreso a definirlo plus-lavoro, ossia lavoro eccedente il tempo necessario alla riproduzione del lavoratore;

Schermata 2017-02-19 alle 23.34.39 copia 2

La tribù dei lupi neri.Haugh!!!?!!

di TONI CASANO (in Sudcomune.it,aprile 2017) Un documento,ma contemporaneamente un tentativo di riflessione, che conserva in parte una sua efficacia politica sul ’77 a Palermo. « Siamo sempre pronti a lottare per riappropriarci, in qualsiasi momento, della nostra vita  e quindi una semplice fumata non ci porterà a sotterrare l’ascia di guerra, Viso pallido, non

#No Tap-Meledugno 28 marzo 2017-768x402

Sciati…camenati! Viaggio nel Salento #No Tap

di RITA CANTALINO (in Asud.net,aprile,2017) Quando nel 2008 è scoppiata la mobilitazione contro la discarica di Chiaiano i cittadini hanno ripreso un vecchio slogan del No Global Forum di Napoli del 2001: “Jatevenne!”, “andatevene”. La scelta di una parola d’ordine deve essere inequivocabile e come i napoletani si erano ribellati alla presenza dei grandi affamatori della

Schermata 2017-02-19 alle 23.34.39 copia 2

Assemblea Montevergini: La Giunta Comunale approva la delibera di uso civico.

di ASSEMBLEA MONTEVERGINI (in Sudcomune.it, aprile 2017) “…Imparentati a tutto ciò che esiste, convincendosi e frequentando il futuro nella vita di ogni giorno, non si può non incorrere alla fine, come in un’eresia, in un’incredibile semplicità…” Boris Pasternak, Le onde Con la delibera 74 del 13-04-2017 l’Amministrazione Comunale di Palermo ha riconosciuto la sperimentazione dell’uso

born to kill

Pane,Reddito,Diritto di Migrazione e Pace

by COLLETTIVO EURONOMADE (in Euronomade.info,aprile 2017) Sono bastate poche ore a Gentiloni e Mogherini per indossare l’elmetto e acquattarsi ai piedi di Donald Trump: per calcolo politico – un governo in cerca di voti sa di poter mettere in difficoltà una parte dell’opposizione sull’appoggio al bombardamento americano –, ma anche per l’inesistenza dello spessore politico

tripodi

Piccole indimostrate tesi sulla rivoluzione del settantasette e sul migliore dei mondi impossibili

di PINO TRIPODI (in quieora.ink,marzo 2017) Infatti, poiché tutti i Possibili pretendono l’Esistenza nell’Intelletto divino in proporzione al loro grado di perfezione, il risultato di tutte queste pretese non può non essere il mondo attuale come il più perfetto possibile. Senza ciò, non si potrebbe affatto rendere ragione del perché le cose sono andate così piuttosto

bansky-capitalismo-04

77-Il futuro delle lotte dalla fabbrica alla vita

intervista di GIUSEPPE ALLEGRI a TONI NEGRI (in L’inserto”77– contro il presente” de il manifesto del 5 aprile 2017) «La prima Repubblica tramonta con il decennio “rosso” 1968-1978 – sostiene Toni Negri, oggi uno dei filosofi italiani più noti a livello internazionale – ma non è semplicemente una questione di date. La crisi del patto costituente coincide

autop

77-Addio all’imprenditore di se stesso

di MARCO BASCETTA (in L’inserto”77– contro il presente” de il manifesto del 5 aprile 2017) Dalle sue origini moderne fino alla metà degli anni ’70 del Novecento il proletariato non ebbe età. È solo in quel momento che irrompe sulla scena un soggetto, per nulla compreso ma grandemente temuto dalle organizzazioni storiche del movimento operaio: il «proletariato

Graffiti art is seen on a wall next to the Regent's Canal, in Camden in London December 22, 2009.  British media have attributed the new work to acclaimed British street artist Banksy.    REUTERS/Luke MacGregor    (BRITAIN - Tags: ENTERTAINMENT ENVIRONMENT SOCIETY) - RTR28AG3

Neo-operaismo e decrescita. Aprire un percorso di riflessione

di EMANUELE LEONARDI (in Effimera.org,aprile 2017) In un articolo di qualche tempo fa Bifo sosteneva che la sinistra avrebbe fatto bene a liberarsi di due feticci divenuti negli anni piuttosto ingombranti: il lavoro salariato e la crescita economica. Rispetto al primo, la comunità di Effimera – ma direi quella neo-operaista nel senso più ampio e

Oreste scalzone,Pino Casamassima-'77epoi...,Mimesis,Milano,2017

Il Settantasette e poi… secondo Oreste Scalzone

di GIOVANNI IOZZOLI (in Carmillaonline.com,marzo 2017) Oreste Scalzone, Pino Casamassima, ’77, e poi…, Mimesis, Milano – Udine, 2017, pp. 336, € 20,00 ’77, e poi… è uno dei libri di riflessione sul movimento del Settantasette che riscuoterà più attenzioni, anche in ragione della grana umana e politica dell’autore: a Oreste Scalzone non piace la memorialistica

1 2