cop-n0

La crisi e il comune. Come ci siamo arrivati

di TONI NEGRI (in sudcomune, n.0/2015) Il secolo XX° si è concluso, ma il tentativo imperiale di unificazione economica, culturale e militare del pianeta da parte degli Stati Uniti d’America non è riuscito. E’ fallito il tentativo imperiale di dare un senso lineare agli accadimenti, di imporre la regola economica prodotta da Wall Street ad

cop-n0

Il Jobs Act o la sussunzione vitale del lavoro al capitale

di ANDREA FUMAGALLI (in sudcomune, n.0/2015) In questo saggio vorremmo iniziare una riflessione sulla governance del mercato del lavoro in seguito ai recenti interventi legislativi – Job Act. Ci riferiamo, in particolare, alla istituzionalizzazione della precarietà. Abbiamo usato il termine – oggi di moda – di governance del lavoro per indicare più precisamente le nuove

cop-n0

Lavoro cognitivo e industrializzazione

di SALVATORE COMINU (in sudcomune, n.0/2015) Questo contributo, che muove da alcune ipotesi formulate nel corso degli anni Ottanta e Novanta da Romano Alquati sulla società iperindustriale, intende riprendere e problematizzare la categoria di lavoro cognitivo e porla in tensione con alcune tendenze che potrebbero legittimare l’ipotesi esplorativa di una contraddittoria (e “discutibile”) tendenza all’industrializzazione

cop-n0

Sulla gestione dell’arretratezza

di STEFANO LUCARELLI (in sudcomune, n.0/2015) Alcune ipotesi per un’inchiesta permanente sul (sotto)sviluppo meridionale (I)di DI   0. Cosa significa sottosviluppo del Mezzogiorno italiano? E cosa significa sviluppo del Mezzogiorno italiano? Che tipo di evoluzione sociale ha interessato e sta interessando le classi subalterne nel nostro Sud? La composizione delle classi sociali nel meridione d’Italia dipende

METROPOLIS-1927-UFA-film-006

Corruzione del comune e lavoro cognitivo nel Mezzogiorno

di FRANCESCO MARIA PEZZULLI (in sudcomune, n.0/2015) Il comune è «tutto ciò che si ricava dalla produzione sociale, che è necessario per l’interazione sociale e per la prosecuzione della produzione, come le conoscenze, i linguaggi, i codici, l’informazione, gli affetti e cosi via» (1). E’ innegabile che oggi, senza tali dimensioni, la produzione non potrebbe

cop-n0

La dimensione comune delle lotte ambientali in Calabria

di CARLO CUCCOMARINO (in sudcomune n.0/2015)  L’intervento che segue è un resoconto di un lavoro d’inchiesta sulle lotte ambientali in Calabria del 2014, che si è articolato attraverso incontri con molti dei  protagonisti, alcuni dei quali ispiratori e rappresentati dei Comitati Territoriali. La tematica è stata già affrontata in alcune trasmissioni di Common Radio, che

movimento-1977

Sui processi di soggettivazione. Intervista a Federico Chicchi

a cura di SUDCOMUNE (in sudcomune, n.0/2015) Tu parli di soggettività smarrite  e di  economie del desiderio, ma cosa è la soggettività e soprattutto perché parliamo di soggettivazione o meglio di processi di soggettivazione? La domanda è piuttosto complessa, non è per niente facile costruire una riflessione sistematica sulla soggettività. La soggettività è un concetto

cop-n0

Lotte allo specchio nel neoliberismo in crisi

di ANNA CURCIO (in sudcomune, n.0/2015)   Alcuni appunti La crisi, si sa, è occasione di trasformazione. Almeno in potenza. E le lotte degli ultimi anni ne possono essere prova. Era appena crollata Lehman Brothers, come preludio di una crisi economica di cui non vediamo la fine, che già nell’autunno del 2008, il movimento degli

sudfoto

Stato-Piano e sviluppo fordista in un’economia dualista

di CARLO VERCELLONE (in sudcomune, n.0/2015) l’utopia statalista del nuovo meridionalismo (I) Alla fine della seconda guerra mondiale, il «blocco gramsciano» degli operai e dei contadini aprirà un nuovo e ultimo ciclo di lotte segnato dalla congiunzione di due dinamiche principali: al Nord, la partecipazione di massa della classe operaia alla «resistenza» si somma alla

post image
1 29 30 31 32