Schermata 2017-11-27 alle 11.16.53

La Legnochimica a Rende in Calabria: dossier sull’inquinamento dell’area industriale

di Coordinamento territoriale #DECIDIAMO NOI (in Sudcomune.it,Novembre 2017) Per un cambio di  marcia e direzione L’inquinamento dell’area ex-Legnochimica di Rende (Cs), in Calabria, era stato sostanzialmente certificato nel 2010. L’indagine però non era stata completata per carenza di fondi. La perizia redatta dall’attuale rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, non era dunque riuscita a

copertina-per-articoli

Editoriale n. 1-2, Lavori in corso

L’obiettivo con il quale abbiamo iniziato lo scorso anno l’esperienza della rivista sudcomune era quello di occuparci da vicino delle recenti trasformazioni del capitalismo, per descriverne le caratteristiche e le tendenze e soprattutto per interrogarci sul loro superamento. Nell’editoriale 0, in breve, abbiamo insistito sulle ragioni che hanno portato alla nascita della rivista e gli

Energia pura e grandissime emozioni con i 99 Posse al Festival Alta Felicità in Val Susa (estate 2016). Foto di Luca Perino-768x494

Colpi di martello sui chiodi della bara-Tav

di WU MING 1 (in comune-info.net,febbraio 2018) Chi segue le vicende della lotta No Tav in Val di Susa non si è affatto sorpreso nell’apprendere gli ultimi sviluppi. Sviluppi che i grandi giornali, i media mainstream, si sono ben guardati dal riportare. Per fortuna ne ha scritto su il Manifesto il “nostro” Maurizio Pagliassotti, e da

Call-For-Papers-Filosofia-Passioni-Politica

Lavoro e rivoluzione Sapere, linguaggio e produzione nel pensiero radicale italiano

ANGELO NIZZA (in losguardo.net, ottobre 2017) «Tutta la teoria sul lavoro intellettuale e manuale esposta in queste pagine deve essere interpretata come contributo all’edificazione del socialismo dopo la rivoluzione, non come teoria della rivoluzione. Ma una rivoluzione tende ai propri effetti finali contenendo già in sé gli elementi che trasforma in risultati. La teoria di

inigo errejon-1182x667

Il ritorno di Errejon -La patria è l’ordine

Intervista di Paula Vázquez e Mario Santucho a Iñigo Errejón (in Sensocomune.it,Dicembre 2017) L’Íñigo in carne ed ossa non ha niente a che vedere con l’immagine che di solito di Errejón viene trasmessa. Lo si è descritto come uno stratega che agisce nell’ombra, inventore dalla “macchina da guerra elettorale” di Podemos; come un Robespierre redivivo

ripensare l'europa

Ripensare l’Europa unita.Appunti per una discussione

di COLLETTIVO EURONOMADE (in euronomade.info,Gennaio 2018) Partiamo da un dato che ci appare inconfutabile: nella situazione attuale, caratterizzata da un mutamento di indirizzo della globalizzazione e dall’emergere di nuove linee di conflitto sul livello mondiale, la questione degli spazi (se si vuole, la questione geopolitica e geo-economica) diviene decisiva per gli sviluppi della lotta di classe.

they-live-we-vote-hillary-shirt-square-300x300

Riflettendo sulle elezioni con Sartre

di FABIO CIABATTI (in carmillaonline.com,febbraio 2018) “Perché dovrei andare a votare?” si chiedeva Sartre molti anni fa. Perché sono stato convinto che è il solo atto politico della mia vita. In realtà, proseguiva, mettere il suffragio nell’urna è il contrario di un atto: significa confermare la mia passività, abdicare al mio potere, cioè alla possibilità che

Francesco Remotti-L'ossessione-identitaria-Laterza

L’identità: un concetto avvelenato

di ARMANDO LANCELLOTTI (in carmillaonline.com,gennaio 2018) Detto approssimativamente: Dire di due cose, che esse siano identiche, è un nonsenso; e dire di una cosa, che essa sia identica a se stessa, non dice nulla (L. Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 5.5303) È cosa facilmente verificabile per chiunque che il concetto di identità sia oggigiorno uno dei più

copertina copia 3

Il comune ostaggio del capitale. Recensione a “Economia politica del comune” di Andrea Fumagalli

di FEDERICO CHICCHI (in effimera.org,gennaio 2018) Potrebbe sembrare forse azzardato, ma credo sia possibile sostenere che non esiste un solo e unico modo per descrivere il capitalismo. Non intendo in generale, altrimenti sarebbe ovvio, ma anche quando condividiamo, per linee generali, una prospettiva che voglia dirsi autenticamente marxiana. In altre parole, anche se partissimo da

Guy-Debord-The-naked-city-2-1-940x652

L’Internazionale Situazionista in un libro di Gianfranco Marelli

di STEFANO TACCONE in (operaviva.info,gennaio 2018) Dopo oltre vent’anni dalla prima edizione (1996) de L’amara vittoria del situazionismo. Storia critica dell’Internationale Situationniste 1957-1972, Gianfranco Marelli torna con una nuova edizione dell’opera (Mimesis, 2017), frutto di una passione e di uno studio mai interrotti. Molti sono i dati e le storie che si aggiungono alla edizione originaria,

mario tronti

La traiettoria teorica e politica di Mario Tronti

di DAVIDE GALLO LASSERE(inCommonware,gennaio 2018) Pubblichiamo in anteprima la traduzione italiana della voce “Mario Tronti” scritta da Davide Gallo Lassere per il dizionario sul marxismo che verrà pubblicato da Routledge in occasione del bicentenario della nascita del Moro di Treviri. Proprio oggi esce per Il Mulino l’antologia di scritti di Tronti con il titolo “Il

bari-profughi-albanesi-nave-vlora002-1000x600

Sulla femminilizzazione dei processi migratori: il caso delle donne albanesi in Puglia. Una introduzione

Con questo importante testo introduttivo di Ketty Nardulli iniziamo ad affrontare un tema poco analizzato ma di estremo interesse per comprendere i processi di globalizzazione (e di neofeudalesimo) presenti oggi nel Mezzogiorno d’Italia. Seguiranno pertanto altri interventi sull’argomento, a cadenza all’incirca mensile, incentrati i prossimi sul protagonismo femminile in questi particolari flussi migratori e sul

foto-terragiusta

Rosarno, otto anni dopo la rivolta: dove vivere e lavorare rimane vergognosamente disumano

di MEDU-Medici per i diritti umani (in mediciperidirittiumani.org,gennaio 2018) Otto anni dopo la rivolta di Rosarno, poco o nulla è cambiato per i quasi 3.000 lavoratori migranti che anche quest’anno si sono riversati nella Piana di Gioia Tauro per la stagione agrumicola. Secondo i dati raccolti della clinica mobile di Medici per i Diritti Umani (Medu),

Il ponte di Calatrava a Cosenza; sotto la protesta del comitato Prendocasa © Giaco Greco

Cosenza ha il suo Calatrava, ma non collega niente

di C. DIONESALVI e S.MESSINETTI(in ilmanifesto.it, gennaio 2018) Ci sono voluti due decenni, ma alla fine pure in Calabria è stato issato un ponte progettato dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava. A forma di arpa, con un’ampiezza di 130 metri e una torre alta 104, sarà intitolato a San Francesco di Paola, che di ponti non aveva

Squilibrio-Il labirinto della crescita e dello sviluppo capitalistico di R.Romano e S.Lucarelli,Ediesse Libri

Le illusioni dell’economia dell’equilibrio

di  PAOLO LEON (in keynesblog.com,gennaio 2018) Pubblichiamo la prefazione di Paolo Leon al libro Squilibrio – Il labirinto della crescita e dello sviluppo capitalistico di Roberto Romano e Stefano Lucarelli, Ediesse Libri L’economia come scienza compiuta, quando, pur differenziate, le ricerche riposavano su un apparente solido terreno comune, è stata travolta dalla crisi iniziata a settembre 2007. Al

basic-income-video (1)

Dell’uso strumentale del reddito per finalità politiche

di ANDREA FUMAGALLI E CRISTINA MORINI(in effimera.org,gennaio 2018) Non è necessario essere dei veggenti, ma neppure fini analisti, per prevedere che uno degli argomenti al centro della prossima campagna elettorale sarà costituito dal tema del reddito. Le tre principali forze politiche (5 Stelle, Pd e infine, ultima in ordine di apparizione, Forza Italia) si stanno

1 2 3 23